Implantologia – Le 10 domande più frequenti

Le 10 domande piú frequenti

Dottore, cosa sono gli impianti dentali?

1) Cosa sono impianti dentali?
Gli impianti dentali sono essenzialmente radici artificiali di titanio “free-standing” (auto-portanti) in grado di sostituire il o i denti mancanti. La scelta del titanio come il metallo è frutto delle sue straordinarie proprietà di forza, leggerezza, non corrosività, stabilità e soprattutto in grado di ‘osteointegrarsi’ in modo perfetto.

2) Quali sono i vantaggi di impianti dentali?
* Restauro completo dell’estetica orale
* Restauro completo di funzionalità per via orale
* Recupero della proprietà di linguaggio
* Soluzione autoportante
* Minimo disagio.
* Soluzione a lungo termine
* Stabilità dentale
* Soluzione esteticamente gradevole e funzionale.

3) Risultati ottenuti impianti dentali?
Gli impianti dentali godono di un incredibile tasso di successo pari del 98% dei casi.
Se posizionati correttamente da uno specialista competente e altamente qualificato significa che 98 su 100 impianti dentali possono rimanere stabili in bocca per diversi decenni se non per tutta la vita. Nei casi in cui il trattamento è un fallimento, fattori quali scelte di vita negativi (abusi tabagismo, alcolismo e droga), malattie croniche (tumori e diabete) e malattie delle gengive avanzate sono generalmente la causa scatenante.
E’ sempre consigliabile che farsi curare da un professionista che ha la vasta esperienza e le competenze necessarie per affrontare ogni genere di casi.

4) Chiunque può avere impianti dentali?
La cosa grandiosa di moderne tecniche di implantologia dentale è che quasi tutti sono dei potenziali candidati!

5) Qual è la procedura per l’inserimento di un impianto dentale?
Consultazione iniziale
In primo luogo, avrete bisogno di una corretta valutazione clinica e approfondita della propria salute orale per determinare la causa e l’entità del danno o decadimento associati al dente / denti mancanti.
Dopo una o più sedute di igiene orale un nostro implantologo prenderà tutte lw precauzioni necessarie per scongiurare ed eliminare qualsiasi infezione batterica orale prima di procedere.
Una radiografia panoramica oppure nei casi più complessi un DENTASCAN saranno utilizzati per determinare se l’osso mascellare sottostante ha subito un danno che richiede una eventuale riparazione.
Posizionamento chirurgico
Dopo che la valutazione e la preparazione è terminata, il dente vecchio e danneggiato o cariato (se è ancora presente) sarà estratto ed il solco gengivale accuratamente pulito. Nel sito trattato precedentemente sarà poi posto una vite in titanio (impianto) nell’osso della mascella.
Fin dal primo giorno nella gran parte dei casi potrà essere apposto una protesi provvisoria.
Post-procedurale di recupero
Nel corso dei mesi successivi, generalmente non meno di tre mesi, l’impianto dentale avrà formato un forte legame biologico con il tessuto osseo nella mascella, un processo chiamato ‘osteointegrazione’. Durante questo periodo di guarigione sarà importante astenersi dal mangiare cibi troppo duri o croccanti.
Montaggio finale
In questa ultima fase, sarete in grado di tornare al vostro stile di vita normale e la dieta con un set completamente funzionale ed estetico al 100%!

6) L’intervento è doloroso?
La procedura è sempre effettuata sotto o una anestesia locale o generale, a seconda della portata della perdita dei denti e la complessità della procedura. Di conseguenza, i pazienti non devono preoccuparsi di sentire nulla, mentre gli impianti dentali vengono inseriti. I pazienti hanno anche la possibilità di ricevere un sedativo per via orale qualora soffrissero di ansia connessa alla poltrona del dentista. Gli analgesici sono prescritti per facilitare la gestione efficace di qualsiasi dolore post-procedurale e disagio.

7) Chi può inserire impianti dentali e dove è il posto migliore dove andare?
Benché qualunque dentista, naturalmente in possesso di una laurea in odontoiatria o medicina e chirurgia possa inserire un impianto, a volte è nel migliore interesse dei pazienti e nel successo della procedura essere eseguiti da uno specialista, come un chirurgo orale.
La sua esperienza nel settore e l’ausilio delle più moderne tecnologie offriranno al paziente un livello di sicurezza più alto.

8) Quanto tempo devo prendere dal lavoro?
Benché nella maggior parte dei casi i pazienti il giorno dopo l’intervento possano tranquillamente tornare alle loro abitudini quotidiane si consiglia comunque, qualora possibile prendere almeno un giorno di riposo post operatorio.

9) Come posso curare i miei impianti dentali ed i denti nuovi?
La cura degli impianti dentali non richiede tecniche o prodotti particolari per essere curati.
In realtà una quotidiana e corretta igiene orale della bocca e delle periodiche sedute di igiene più approfondita, generalmente ogni 6 mesi, presso il tuo dentista assicurano un perfetto ed efficace mantenimento dei tuoi denti su radici di titanio.

10) Sono troppo vecchio per gli impianti dentali?
Gli impianti dentali sono stato inserito con successo nei pazienti di tutte le età, anche quelli che sono ben al proprio degli anni novanta!